Quanto costa un abito sartoriale

Cosa determina il valore di un oggetto? Valore e prezzo corrispondono? È difficile al giorno d’oggi rispondere a queste domande soprattutto perché, ai non addetti ai lavori, il prodotto finale sembra non raccontare molto del processo di produzione. Ma è davvero così?

Vi abbiamo già dato 5 ottimi consigli per riconoscere un capo di qualità. Qui parliamo più precisamente del prezzo: quanto costa un abito sartoriale? Qual è il prezzo giusto per un capo di qualità?

Parlando di abbigliamento femminile, il range di prezzo è davvero ampio: un outfit può costare dai 200€ fino a superare i 4000€ per i brand di haute couture più noti.

Come spesso accade, sono i dettagli a fare la differenza e a stabilire la qualità del capo, quindi il suo valore. In particolare, le variabili da considerare sono:

Il tessuto

Esistono tantissime varietà di tessuti, e tutti hanno costi diversi.

Il costo di un tessuto dipende dalla materia prima (cotone, seta, lana etc..), dal pregio e finezza delle fibre (dai puri 100% fino alle fibre miste), e anche dal brand tessile che lo produce (come Fornasetti o Missoni).

Tessuti pregiati, prodotti in Italia secondo una tradizione artigianale antica e radicata, hanno un grande valore che si riflette nel costo ma anche nella loro durevolezza e resistenza.

 

Jenni B. Atelier Moda Parma Sartoria Italiana Tessuto

 

La manodopera

Se si utilizzano tessuti pregiati, ma la manodopera è scadente, sottopagata o veloce, la qualità ne risentirà.

La produzione di un capo sartoriale richiede manodopera altamente specializzata, che non può essere paragonata a quella di una macchina e che necessità di tempi adeguati alle difficoltà di esecuzione. Considera che un solo abito sartoriale può aver bisogno anche di 4 interi giorni di lavorazione. Se ti sembra poco, tieni presente che la grande produzione impone tempi strettissimi per la realizzazione dei suoi capi: una gonna ogni 9 minuti! E questo proprio per abbattere i costi, a discapito della qualità.

La cura del dettaglio e l’attenzione ai particolari sono i capisaldi della produzione sartoriale, custode di un’abilità ormai difficile da trovare.

 

quanto costa un abito sartoriale

I bottoni: un piccolo lusso che può rendere unico e speciale ogni capo. Questi sono piccole opere d’arte firmate Chanel! Se vi hanno incantato, date un’occhiata alla nostra collezione di bottoni!

 

Ogni finezza incide sul prezzo finale e contribuisce all’unicità dell’abito sartoriale, fatto a mano e quindi impossibile da replicare identico, ma anche realizzato in pochi pezzi. Sapete già che noi di Jenni B., in ogni collezione realizziamo solo 3 taglie per capo. Terminata questa minima scorta non replichiamo mai l’abito identico, ma lo riproponiamo, per esempio variando il tessuto.

Nel prezzo finale è giusto considerare anche questa esclusività: la certezza di non vedere il tuo abito indossato da altre donne.

Avatar

Barbara Jenny Lucchina

Barbara Jenny Lucchina, titolare di Jenni B., e stilista diplomata alla Marangoni nel 1994. Esperta di stile.

No Comments

Scrivi un commento